Negozi
Contatti
27 maggio 2019

Pisolino pomeridiano – Pro e Contro

Pisolino pomeridiano – Pro e Contro

Quali sono i vantaggi e quali gli svantaggi della celebre pennichella?

Ci sono tantissimi modi per chiamarlo: pisolino, abbiocco, pennichella, siesta, riposino e chi più ne ha più ne metta. Generalmente si verifica dopo pranzo, e ognuno di noi può sentire la necessità di dormire più o meno a lungo. Seguendo i frenetici ritmi della vita quotidiana, ritagliarsi il tempo necessario per una dormita sembra sempre più difficile e impegnativo. Ma per chi ce la fa, quali sono i vantaggi e quali gli svantaggi?

Cosa causa il pisolino?

È una questione fisiologica, legata alla digestione. Il sonno, infatti, insorge dopo aver pranzato; dopo mangiato, infatti, il nostro corpo è impegnato nella digestione. Quanto a lungo, dipende da quanto e da cosa abbiamo mangiato. La digestione, infatti, richiede energie che vengono temporaneamente deviate da altre attività, comprese quelle cerebrali. Il nostro cervello si sente quindi più stanco e assonnato e ci porta ad avere voglia di sdraiarci un po’ per riposare. Sdraiarsi nel bel mezzo della digestione, però, è poco indicato.

Gli svantaggi del sonno pomeridiano

Quali sono i lati negativi del riposino? Come detto, se fatto subito dopo pranzo, può causare difficoltà nella digestione (soprattutto se si dorme sdraiati). Allo stesso modo, riposini troppo intensi fatti appena prima di andare a dormire o a pomeriggio inoltrato possono influenzare negativamente il riposo notturno, rompendo la routine del sonno. L’eventuale presenza e la durata del sonnellino influenzano, in un modo o nell’altro, la qualità generale del sonno.

Quali sono invece i benefici?

Diverse ricerche scientifiche hanno dimostrato che – se fatto nel modo giusto – il pisolino può essere utile per alleviare e ridurre lo stress che si accumula durante la giornata e aiutare a sentirsi effettivamente più riposati. Per ottenere benefici come il miglioramento della memoria, l’abbassamento della pressione, l’aumento della concentrazione, il riposino deve diventare un’abitudine. Niente paura però, i vantaggi maggiori si ottengono con piccoli sonnellini, fatti non dopo le 16. In genere si distingue tra:

  • Micro-sonno: tra i 10 e i 20 secondi, è quello che sperimentiamo quando ci addormentiamo “improvvisamente” e che non sembra durare abbastanza per produrre effetti significativi;
  • Nano-sonno: tra i 2 e i 5 minuti, sembra essere estremamente riposante e darebbe un immediato apporto di energie per sentirsi più attivi;
  • Mini-sonno: dai 5 ai 20 minuti, è una quantità di sonno sufficiente per produrre effetti benefici misurabili come maggiore attenzione, minore stress, migliori funzionalità motorie e così via. Il tempo ideale sarebbe di 20 minuti (power-nap nel mondo anglosassone);
  • Sopra i 20 minuti, e ancor di più dai 50 in poi, abbiamo il sonno profondo; se fatto nel momento sbagliato della giornata può essere tutt’altro che riposante, perché altera la routine del sonno.
Pisolino pomeridiano – Pro e Contro

Esistono tantissimi luoghi dove concedersi un sonnellino riposante, ma niente garantisce un effetto benefico e antistress come 20 minuti di sonno pomeridiano su un materasso Mollyflex. Naturalmente bisogna avere il tempo a disposizione, ma se si riesce a ritagliarsi un po’ di tempo, può diventare un’abitudine davvero salutare.

Rispondi a qualche domanda

Configura il tuo materasso ideale

Inizia adesso

Se rispondi a poche e semplici domande sulle tue abitudini e sulle tue caratteristiche fisiche, saremo in grado di suggerirti la soluzione migliore per le tue esigenze. Inizia adesso

Iscriviti alla nostra newsletter

10% di sconto subito per te!

Iscriviti e resta sempre aggiornato. Non farti scappare le ultime novità e offerte in anteprima dal mondo Mollyflex

© 2020 MOLLYFLEX Srl Cod. Fisc. e P.IVA 03110070988 - Reg. imprese 03110070988 - R.E.A. BS 505834 - Cap.Soc.Euro 30.000,00 I.V.